Preparazione H contro le rughe, funziona o no?

Preparazione H contro le rughe, funziona o no?

 

In rete c’è molto da fare per la validazione delle informazioni e delle conoscenze.
Chiunque, anche senza una laurea in matematica, può dimostrare come sia una battaglia persa: il tempo e le risorse necessarie per mettere in giro una baggianata sono molto meno di quelle necessarie a confutarla; pertanto siamo destinati a dover cercare di filtrare informazioni e conoscenze separandole dal rumore di fondo. A monte della diffusione delle bufale c’è una sovrastima, una eccessiva sicurezza di sé riguardo l’utilità e la precisione delle proprie conoscenze e informazioni.

Da vari anni circola la favola in merito alla straordinaria efficacia di un noto prodotto contro le emorroidi per il viso ed in particolare contro le rughe.

La favola ha assunto il rango di leggenda e come tale sembra non morire mai, nonostante abbia sfidato il ridicolo e le risate; facile e un po’ scontata la battuta:

Preparazione H funziona contro le rughe solo se hai la faccia come il culo!

Curiosamente le informazioni in rete per “confutare” la bufala sono spesso inconsistenti quanto quelle che la supportano.
Per diffondere e propagare la favola sono state utilizzate leve usuali, tipiche della sPUtBLICITÁ, cioè della peggior pubblicità :

1- il trucco segreto utilizzato da  modelle e personaggi dello spettacolo,

2- il rimedio miracoloso per le rughe che costa molto meno delle creme anti-age.

Poi per sostenerla sono comparse straordinarie giustificazioni/rinforzi:

3- Solo la formula canadese funziona.

4- Solo l’unguento funziona contro le rughe , mentre la crema funziona contro le borse sotto gli occhi.

Il fatto è che Preparazione H è un marchio commerciale utilizzato da Pfizer ( il colosso farmaceutico che ha lanciato il Viagra ) per prodotti per le emorroidi che possono essere completamente diversi tra loro.
Creme, gel, unguento e supposte.

Pfizer è anche il gruppo pluricondannato e recidivo per commercializzazione “off label”, cioè per utilizzi non autorizzati dalla FDA , di prodotti farmaceutici. Nell’arco dell’ultimo decennio , le sanzioni complessive per queste infrazioni hanno superato il 3.000.000.000 ( 3 miliardi ) di US$.

NON STUPISCE CHE IL PRODUTTORE DELLA PREPARAZIONE H  SI SIA GUARDATO BENE DALLO SFRUTTARE APERTAMENTE IN USA LA LEGGENDA CHE CIRCOLAVA SU INTERNET PER PROMUOVERE LE VENDITE DEL SUO PRODOTTO ANTI-EMORROIDI, COME FOSSE UN ANTI-RUGHE .

Questo forse spiega anche la storiella sull’efficacia antirughe solo delle formulazioni canadesi o europee visto che non sottostanno al controllo della FDA americana.

Il marketing si è inventato un ingrediente misterioso, il Bio-Dyne , con la fantasiosa didascalia “Skin Respiratory Factor”, a cui il tam-tam su internet attribuisce i miracolosi effetti anti-rughe.
In Europa la sostanza viene identificata come derivato dei saccaromices cerevisiae, quindi del lievito di birra.

Il lievito di birra , o meglio alcune proteine e peptidi derivati, hanno qualche pubblicazione scientifica che ne valida una qualche efficacia nella riparazione delle lesioni cutanee. Ma non c’è alcun razionale scientifico che colleghi la tematica del wound repairing al fantasioso Skin Respiratory Factor, che tra l’altro sfrutta l’idea ingannevole che la pelle sia un organo respiratorio.
Se si può riscontrare una qualche efficacia di unguenti e creme, anche se formulati per le emorroidi, è proprio per la qualità occlusiva, antitetica all’idea che la pelle respiri, della fase emolliente, che induce un aumento dell’idratazione cutanea.
A questo si può ricondurre la percezione di efficacia che alcuni vantano su internet.
Rientrano invece tra le bufale, senza alcuna evidenza , ma anche senza alcun razionale, le argomentazioni pro o contro che circolano su una presunta azione sulle rughe delle diverse formulazioni.

Concludendo:
Qualunque unguento o crema con una buona percentuale di emollienti per la sua azione occlusiva induce un aumento dell’idratazione cutanea.
La maggiore idratazione può avere un transitorio collaterale effetto sull’apparenza delle rughe.

La presenza in alcune formulazioni di un attivo vasocostrittore come la fenilefrina può giustificare una qualche efficacia ancillare di questi prodotti per le problematiche di cerchi neri e occhiaie scure, visto che il razionale per l’utilizzo della caffeina in molti prodotti cosmetici anti-occhiaia è legata ad una analoga azione vasocostrittrice.
Nessun ingrediente dichiarato in queste formulazioni può indurre una riduzione del numero, lunghezza e profondità delle rughe.
Quando un farmaco è registrato per una funzione, come la Preparazione H è registrata ed autorizzata come rimedio alle emorroidi non gravi e senza ragadi, la sua promozione e commercializzazione “off label”, cioè per usi diversi, può essere sanzionata.
Su una eventuale efficacia delle supposte di Preparazione H contro le rughe, non posso pronunciarmi.

Rodolfo Baraldini

pubblicato 16 febbraio 2014

Riferimenti:

  1. Peptides from live yeast cell derivative stimulate wound healing
  2. Topical application of yeast extract accelerates the wound healing of diabetic mice
  3. “Pfizer pays $2.3 billion to settle marketing case”, The New York Times, September 2, 2009.
  4.  “Bextra whistleblower case leads to record-setting settlement”, Phillips & Cohen Press Release, September 2, 2009.
  5. Harris, Gardiner (September 3, 2009). “Pfizer Pays $2.3 billion to Settle Marketing Case”. The New York Times.
  6.  Johnson, Carrie (September 3, 2009). “In Settlement, A Warning To Drugmakers: Pfizer to Pay Record Penalty In Improper-Marketing Case”. The Washington Post.
  7.  “Pfizer agrees record fraud fine”. BBC. September 2, 2009. Retrieved May 22, 2010.
  8. The United States Department of Justice – Office of Public Affairs – BP Exploration and Production Inc. Agrees to Plead Guilty to Felony Manslaughter, Environmental Crimes and Obstruction of Congress Surrounding Deepwater Horizon Incident.
  9. http://oig.hhs.gov/fraud/cia/agreements/pfizer_inc.pdf
  10. “Compliance Readiness – Law Firms The False Claims Act & The Anti-Kickback Act – A Potent Combination Against The Health Care Industry And Growing Even Stronger?” article by Shannon S. Quill, Ballard Spahr Andrews & Ingersoll, LLP, October 1, 2006 on metrocorpcounsel.com, accessed February 3, 2009
  11. “Pfizer whistleblower case – news stories, Bextra lawsuit”. Phillipsandcohen.com. Retrieved July 11, 2011.
  12. “Pfizer settlement – lawyers for Bextra whistleblower’s off-label case”. Phillipsandcohen.com. Retrieved July 11, 2011.
  13. Documenti Pfizer Dipartimento Giustizia USA
(88680)
I commenti, le testimonianze e le opinioni sono sempre graditi. I programmi anti-spam possono far si che il commento sia visibile nel blog solo dopo approvazione. Per inserire nei commenti un link, rimuovere http:// e www. I commenti con argomentazioni ad personam, promozionali o non pertinenti verranno cancellati. Non è questa la sede per supportare le proprie tifoserie, fedi o ideologie.