Etica di comunicazione

- Promuovere la massima trasparenza e agevolare la reperibilità di ogni informazione relativa alla sicurezza e alla efficacia del prodotto cosmetico.

- Evitare ogni forma di comunicazione ingannevole e fuorviante.

3 Commenti

  1. Grazie mille e complimenti per il tuo lavoro. Questa volta non ci cascherò

  2. Buongiorno,
    sono una sua grande fan, mi piace la sua pacatezza, l’equilibrio, il suo non demonizzare siliconi e parabeni, l’idea che sia la dose a definire il rischio reale.
    Spero di non essere fuori tema, ma a proposito di etica di comunicazione, è possibile formulare cosmetici puri al 100%, cioè solo concentrati di principi attivi senza alcun conservante, colorante, -one, -ane, ecc. ecc. con effetti miracolosi, ben più di ogni altro cosmetico? questi cosmetici, che immagino debbano avere alte concentrazioni di principi attivi (anche considerando i prezzi non elevatissimi ma neppure a buon mercato – per intenderci, siero all’acido ialuronico 130 euro circa per 30 ml, per un’azienda, la Bakel, che per ora non fa pubblicità di alcun genere o comunque non pubblicità di massa) sono venduti in profumeria, mentre io credevo che i prodotti di cosmetica da profumeria avessero concentrazioni basse di principi attivi. Insomma, vorrei sapere se come sempre sono la solita vittima predestinata della comunicazione ingannevole fuorviante e molto fascinosa…Complimenti per il suo lavoro e mi scusi se ho scritto nel luogo sbagliato

    • per favore datemi del tu.

      Ho parlato della bufala dei cosmetici venduti come con alte concentrazioni di acido ialuronico qui:
      http://www.nononsensecosmethic.org/?p=48831

      E’ possibile, ma difficile formulare senza eccipienti conservanti ecc, Devo confessare che una quindicina di anni fa progettai e lanciai una linea cosmetica solo “green” dove i prodotti composti solo da oli o da polveri erbali potevano essere considerati 100% principi attivi.
      Anche se non posso vedere la lista ingredienti dei prodotti Bakel, non mi sembra questo il caso: a meno che non considerino principi attivi emulsionanti, addensanti, conservanti oltre ovviamente all’acqua.