Gli ingredienti

: NON ESISTONO SOSTANZE BUONE O CATTIVE, BUONO O CATTIVO PUO’ ESSERE L’UTILIZZO CHE SE NE FA o IL MODO CON CUI VENGONO PRODOTTE.

Gli ingredienti devono essere facilmente leggibili sul prodotto.

L’ordine con cui sono scritti deve rappresentare la concentrazione a scalare senza eccezioni, anche per ingredienti con conentrazione inferiore all’1%.

La pubblicità non deve evidenziare funzionalità derivate da ingredienti contenuti nel cosmetico solo in percentuali minime, sostanzialmente inefficaci.

La pubblicità del cosmetico che ne evidenzia uno o più ingredienti per le loro caratteristiche funzionali deve indicarne la quantità almeno a livello di range (es: oltre il 5% di vitamina E).

La pubblicità, o almeno il sito internet, che comunica efficacia e funzionalità di una formula cosmetica o dei suoi ingredienti deve riportare la bibliografia scientifica attestante le verifiche di efficacia e/o sicurezza. I paper e i test prodotti dai fornitori di materie prime o da terze parti che potrebbero operare con conflitto di interessi, possono essere riportati, ma tale conflitto da dichiarato.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*