Detergenti Intimi a confronto

Detergenti Intimi a confronto

 

 

 

Il peso globale in termini di fatturato dei prodotti per  detersione intima è notevole. Ma i passaggi pubblicitari che li promuovono sui media  sono apparentemente sproporzionati . In sostanza c’è un investimento pubblicitario molto alto rispetto al valore di questo segmento di mercato.

C’è una ragione. Il detergente intimo può sfruttare una leva forte di vendita: il “selling sickness”.

Cosa è? Ne ho parlato indirettamente qui:LA CELLULITE NON E’ UNA MALATTIA

Si vende bene istillando preoccupazioni per la salute .

A forza di vedere in tv signore o ragazzine preoccupate per pruriti e bruciori intimi penso venga istintivo grattarsi e domandarsi se quel  formicolio è la cosa più naturale di sta terra o è Alien che ci sta divorando dal di dentro.

Molte marche hanno a catalogo più prodotti per igiene intima ed alcune si sono specializzate, focalizzandosi quasi solo su questi prodotti.

La forza del selling sickness porta spesso la comunicazione del cosmetico in territori border line con il medicale: più o meno esplicitamente alcuni detergenti intimi ventano efficacia antimicrobica o anti-prurito.

In genere si intende sempre igiene intima femminile, visto che per quella maschile è difficile comunicare come prodotti specifici funzionino di più di normali detergenti o saponi.

Si tratta di un tipo di prodotto relativamente semplice ma  che richiede accorgimenti produttivi e formulativi in quanto viene applicato e agisce  su mucose in un ambiente autopulente con un ecosistema microbico particolarmente complesso .

Gli organi genitali femminili esterni, ospitano una “ricca” flora microbica che interagisce col sistema immunitario e contribuisce a creare una particolare acidità .

Un detergente intimo deve  essere tendenzialmente poco irritante . Nella comunicazione vengono reclamizzate altre caratteristiche:

1-il pH

2-la riduzione di cattivi odori

3-la azione antimicrobica

4-la azione antiprurito, antibruciori

Ritengo che le funzioni 3 e 4 , siano prerogativa di presidi medici o farmaci pertanto nei cosmetici dovrebbero essere comunicate con “cautela” o con i soliti giri di parole.

Che pH deve avere un detergente intimo ?

Dipende. Proprio perché non c’è una regola definita alcune marche ( BioNike, Sebomed ad esempio ) modulano l’offerta con più detergenti intimi a pH diverso.

Una corrente di pensiero dice che deve essere il più simile possibile al pH fisiologico, che però è variabile con il ciclo mestruale, l’età e tanti altri fattori.

In età riproduttiva , la norma individua il pH vaginale attorno a 4-4,5 ,  nei giorni lontani dalle mestruazioni .

In realtà  anche il semplice risciacquo con acqua nella vagina potrebbe rialzare leggermente il pH fisiologico per un tempo limitato in quanto rimuoverebbe o diluirebbe il mantello acido  .

Il pH vaginale è l’indicatore  di un equilibrio che viene comunque più o meno turbato con la detersione.

Anche detergenti intimi a pH Neutro , che dovrebbe significare attorno a 7 , o addirittura alcalini possono svolgere egregiamente la loro funzione se nel medio periodo agevolano il ritorno del pH vaginale alle corrette posizioni di equilibrio.

pH e microflora

Il pH leggermente acido della vagina è dovuto, come nella pelle, alla continua dissoluzione superficiale delle cellule epiteliali che ”rilasciano” acido lattico , con in più,  una ricca flora batterica con una componente predominate di lactobacillus che aggiungono acido lattico al sistema.

L’importanza dell’acido lattico e dei lactobacillus è stata individuata agli albori della cosmesi per igiene intima ( si pensi a marchi storici come il LACTACYD ).

Una alta percentuale di lactobacillus (>85%) normalmente assicura un  pH < 4,5 .

Il pH acido nei genitali femminili è l’effetto della particolare distribuzione batterica , più che la causa.

Per un approfondimento: Guerra Batteriologica nei Paesi Bassi .

pH e prurito.

Possono venir privilegiati pH superiori a 6 quando si vuole accentuare l’azione lenitiva.

Per quanto siano complessi i meccanismi del prurito ( canali calcio, recettori nicotinici e vanilloid , ecc. ecc. ) una discreta evidenza supporta il fatto che pH meno o non acidi possono risultare più “lenitivi”.

pH e odore.

Nei “Dialoghi della Vagina” lo si descrive come un mix di Muschio, Pesce e Lillà.
In realtà il secreto vaginale è normalmente inodore.

In certe condizioni può assumere un odore particolarmente cattivo, simile all’odore di pesce, soprattutto se l’ambiente è alcalino.

Anche se un buon profumo fa vendere sempre bene e se una capacità di mascherare i cattivi odori può essere gradita, non mi piace l’utilizzo di profumi o ingredienti profumanti in un cosmetico che va a contatto con mucose.


Nella rassegna di prodotti ho evidenziato il pH dichiarato.
Nella formulazione in genere si deve adottare un sistema di tensioattivi ( evidenziati in blu )
particolarmente poco irritante ( a volte basta anche metterne concentrazioni molto inferiori a quelle dei detergenti corpo).
Non sono richieste particolari qualità schiumogene.

Come per mascara e prodotti per baby si deve prestare maggiore attenzione per garantire la massima stabilità microbiologica indipendentemente dal fatto che si voglia accentuare una azione anti-microbica.
Per questo non mi piacciono prodotti con conservati alternativi , cioè senza sistemi conservanti basati su ingredienti riconosciuti dalla normativa per questa funzione( evidenziati in verde ).

Una eventuale azione lenitiva , comunque dose dipendente, viene normalmente attribuita agli ingredienti  evidenziati in marron . Quando sono denominati come EXTRACT, WATER, JUICE … è impossibile stimare le effettive concentrazioni di attivi in grado di esplicare una reale azione lenitiva; considerando soprattutto  le quantità e per quanto tempo potrebbero restare a contatto con i tessuti bersaglio.

Molto utilizzato il bisabololo .

Ho rintracciato foto, prezzi e liste ingredienti in rete, in siti di e-commerce o nei siti delle marche .
I siti di e-commerce più esaustivi nelle informazioni sono a volte quelli del segmento green , come http://www.ecco-verde.it/ o come http://www.giardinodiarianna.com/ . Molti siti di e-commerce vicini al canale farmacia sono ben documentati.

Considerando promozioni e svendite a seconda della marca e del punto vendita e delle dimensioni si possono trovare con prezzi da  11€/Litro  a oltre 40€/Litro, ma i prezzi che ho riportato sono solo indicativi vista la ampia gamma di sconti nelle offerte on-line. Capita di trovare in rete prodotti di marca con sconti del 25% o più.


Bionova DETERGENTE INTIMO DELICATO: 5,5€ per 200ml. corrispondenti a 11€/Litro

pH dichiarato: ???


DETERGENTE INTIMO DELICATO . CAMOMILLA E BERGAMOTTOAqua, Aloe barbadensis leaf juice*, Cocamidopropyl hydroxysultaine, Sodium ricebranamphoacetate, Lauryl glucoside, Chamomilla recutita flower extract, Lavandula angustifolia oil*, Melaleuca alternifolia leaf oil*, Hydrolyzed oat protein, Citrus bergamia peel oil expressed, Citrus sinensis peel oil expressed, Bisabolol, Glycerin, Caprylyl Capryl Glucoside, Lactic acid, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Limonene°, Linalool°.


Nivea Detergente Intimo 2,77€ per 250 ml corrispondenti a 11,08€/Litro.

pH dichiarato: 4,6 


Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Laureth Sulfate, PEG-7 Glyceryl Cocoate, Panthenol, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, Sodium Benzoate, Citric Acid, Sodium Salicylate, Glycerin, Lactic Acid, PEG-120 Methyl Glucose Dioleate, Aloe Barbadensis, Parfum.


AVEENO DETERGENTE INTIMO LENITIVO: 5,99 € per 250 ML corrispondenti a 11,98 €/Litro

pH dichiarato: “mantiene il pH delle mucose a livello fisiologico e rispetta la flora batterica naturale.”


http://www.topfarmacia.it/10561-thickbox_default/aveeno-detergente-intimo-lenitivo-250-ml.jpgAqua. PEG-7 Glyceryl Cocoate, Glycerin, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Lauryl Betaine, Sodium Laureth Sulfate, Avena Saliva (Oat) Kernel Flour, Calendula Officinalis Extract, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Hydrolyzed Wheat Protein, Glycine Soja (Soybean) Oil, Acrylates/Vinyl Isodecanoate Crosspolymer, Laureth-3, PEG-150 Pentaerythrityl Tetrastearate, Sodium Chloride, Sodium Sulfate, Citric Acid, Sodium Hydroxide, Potassium Lactate, Tocopherol, Phenoxyethanol, Sodium Benzoate, Methylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Parfum.


Chilly Delicato Formula Lenitiva € 3,19 per 250 ml corrispondenti a 12,76€/Litro.

pH dichiarato: 5


Aqua, PEG-80 Hydrogenated GIyceryl Palmate, Cocamidopropyl Betaine. Magnesium Laureth Sulfate, PEG-120 Methyl Glucose Dioleate, Polysorbate 20, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Aloe Barbadensis Leaf Extract. Hamamelis Virginiana Water, Lactic Acid, Triclosan. Parfum. Butylene Glycol, Pentylene Glycol. Disodium EDTA, Glycerin, DMDM Hydantoin.


AVEENO DETERGENTE INTIMO: 6,99 € per 500 ML corrispondenti a 13,98€/Litro

pH dichiarato: “pH fisiologico delle parti intime”.


Aqua, PEG-7 Glyceryl Cocoate, Glycerin, Disodium Laureth Sulfosuccinate, Lauryl Betaine, Sodium Laureth Sulfate, Avena Sativa (Oat) Kernel Flour, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Hydrolyzed Wheat Protein, Acrylates/Vinyl Isodecanoate Crosspolymer, Laureth-3, PEG-150 Pentaerythrityl Tetrastearate, Sodium Clhoride, Sodium Sulfate, Citric Acid, Sodium Hydroxide, Potassium Lactate, Sodium Benzoate, Phenoxyethanol, Methylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Parfum.


LDF Detergente Intimo Fisiologico 6,4 € per 400 ml. corrispondenti a 16€/Litro

pH dichiarato: 3,5


LDF Detergente Intimo Fisiologico 400 ml.Aqua, Sodium laureth sulfate, Cocamidopropyl betaine, Sodium chloride, Sodium lauroyl sarcosinate, Glycerin, Malva sylvestris leaf extract, Chamomilla recutita extract, Parfum, Citric acid, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone


LACTACYD Intimo Lenitivo 3,7€ per 200 ml. corrispondenti a 18,5€/Litro

pH dichiarato:  “garantisce il giusto livello di pH delle parti intime”


LACTACYD Intimo Lenitivo 200 ml.

Aqua, Magnesium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, PEG-7 Glyceryl Cocoate, Phenoxyethanol, Hydrolyzed Rice Protein, Disodium Laureth Solfosuccinate, Glycol Distearate, Sodium Laureth Sulfate, Arnica Montana Extract, PEC-55 Propylene Glycol Oleate, Propylene Glycol, Laureth-10, Glyceryl Laurate, Lactic Acid, Cocamide MEA, Parfum, Methylchloroisothiazolinone, Methylisothiazolinone.


SAUGELLA POLIGYN :13,7 € per 500ML corrispondenti a 27,4 €/Litro

pH dichiarato: Neutro


SAUGELLA POLIGYN  500MLAqua, Magnesium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Coeoamphoacetate, PEG-4 Rapeseedamide, Thymus vulgaris Extract, Propylene Glycol, Phenoxyethanol, Potassium Sorbate, Lactic Acid, Bisabolol, Disodium EDTA, CI. 19140, CI. 42051, Profumo, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Linalool.


VIDERMINA Deligyn Dermodetergente Intimo 8,25 € per 300 ml. corrispondenti a 27,5€/Litro

pH dichiarato: Neutro


VIDERMINA Deligyn Dermodetergente Intimo 300 ml. Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Peg-7 Glyceryl Cocoate, Pplysorbate 20, Sorbitol, Ceteareth-60 Mirystyl Gglycol, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Disodium Cocoamphodiacetate, Propylene Glycol, Cocamidopropylamine Oxide, Sodium Cocoyl Glutamate, Peg-40 Hydrogenated Castor OilArnica Montana, Althea Officinalis, Aloe Barbadensis, Glycerin, Glycol Distearate, Laureth-7, Arginine, Phenoxyethanol, Capryl Glycol, Triclosan, o-Cymen-5-Oil, Disodium EDTA, Tetrasodium EDTA, Cynocobalamin, Parfum.


TRIDERM INTIMATE Detergente Lenitivo pH 7.0: 7,03€ per 250 ml corrispondenti a 28,12€/Litro

pH dichiarato: 7


aqua (water), sodium myreth sulfate, butylene glycol, pentylene glycol, PEG-150 distearate, cocamidopropyl betaine, dimethyl phenylbutanol, disodium cocoamphodiacetate, hydrolyzed rice protein, coco-glucoside, centaurea cyanus flower water, myrtus communis leaf water, PEG-10 rapeseed sterol, bisabolol, glycol distearate, polyquaternium-10, sodium lauroyl glutamate, glycerin, lonicera japonica flower extract (lonicera japonica (honeysuckle) flower extract), disodium EDTA, parfum (fragrance).


EUCERIN Detergente intimo: 7,05€ per 250ml. corrispondenti a 28,2€/Litro

pH dichiarato: 4,5


Pelle Sensibile Detergente Intimo

Aqua, Sodium Cocoamphoacetate, Sodium Myreth Sulfate, Lauryl Glucoside, Acido Lattico, Bisabololo, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, PEG-200 Hydrogenated Glyceryl Palmate, Polyquaternium-10, Sodium Salicylate, Sodium Benzoate, Farnesol, Linalool, Butylphenyl Methylpropional, Alpha-Isomethyl Ionone, Hexyl Cinnamal, Benzyl Salicylate, Parfum


BIONIKE Triderm Intimate Detergente con Antibatterico: 7,6 € per 250 ml corrispondenti a 30,4 €/Litro

pH dichiarato: 3,5


BIONIKE Triderm Detergente Intimo Antibatterico 250 ml.

Aqua (Water), Sodium Myreth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Butylene Glycol, Pentylene Glycol, PEG-150 Distearate, Ethylhexylglycerin, Polysorbate 20, Dimethyl Phenylbutanol, Hydrolyzed Rice Protein, Bisabolol, Coco-Glucoside, Glycol Distearate, Polyquaternium-10, Sodium Lauroyl Glutamate, Lactic Acid, Glycerin, Rosmarinus Officinalis Leaf Oil (Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Leaf Oil), Anthemis Nobilis Flower Oil, Lonicera Japonica Flower Extract (Lonicera Japonica (Honeysuckle) Flower Extract), Disodium EDTA.


VAGISIL Cosmetic Detergente Intimo Odorblock 7,75€ per 250 ml. corrispondenti a 31€/Litro

pH dichiarato: 3,5


VAGISIL Cosmetic Detergente Intimo Odorblock 250 ml.Aqua, Cocoamidopropyl Betaine, Disodium Cocoamphodiacetate, Glycerin, Sodium Laureth Sulfate, Peg-7 Glyceryl Cocoate, Ceteareth-60 Myristyl Glycol, Peg-40 Hydrogenated Castor Oil, Melaleuca Alternifolia Leaf Oil, Chamomilla Recutita Flower Extract, Calendula Officinalis Flower Extract, Lactic Acid, Citric Acid, Disodium EDTA, Imidazolinyl Urea, Parfum, Propylene Glycol, Potassium Sorbate.


SAUGELLA Poligyn: 8,1 € per 250 ml. corrispondenti a 32,4 €/Litro

pH dichiarato: Neutro


SAUGELLA Poligyn 250 ml.

Aqua, Magnesium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Coeoamphoacetate, PEG-4 Rapeseedamide, Thymus vulgaris Extract, Propylene Glycol, Phenoxyethanol, Potassium Sorbate, Lactic Acid, Bisabolol, Disodium EDTA, CI. 19140, CI. 42051, Profumo, Benzyl Salicylate, Hexyl Cinnamal, Linalool.


Bjobj Detergente Intimo AVENA: 8,47€ per 250ml. corrispondenti a 33,88€/Libro

pH dichiarato: ???


aqua (water), cocamidopropyl betaine, *avena sativa extract, sodium lauroyl sarcosinate, sodium olivamphoacetate, *chamomilla recutita extract, glycerin, lactic acid, *melaleuca alternifolia oil, linalool, sodium benzoate, benzyl alcohol, potassium sorbate, ascorbic acid.

*Tutti gli ingredienti con l’asterisco provengono da Agricoltura Biologica Certificata


SEBAMED DETERGENTE INTIMO PH6,8: 8€ per 200 ml. corrispondenti a 34€/Litro

pH dichiarato : 6,8


Aqua, Lauryl Glucoside, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Aloe barbadensis leaf gel, Bisabolol, Sodium Lactate, Hydroxypropylcellulose, Parfum, Sorbic Acid


SEBAMED DETERGENTE INTIMO PH3,8 : 8 € per 200 ml. corrispondenti a 40€/Litro

pH dichiarato: 3,8


Aqua, Lauryl Glucoside, Sodium Laureth Sulfate, Cocamidopropyl Betaine, Aloe barbadensis leaf gel, Bisabolol, Sodium Lactate, Hydroxypropylcellulose, Parfum, SorbicAcid.


ALKAGIN Soluzione Detergente Igiene Intima 9,5€ per 200ml. corrispondenti a 47,5€/Litro

Ph dichiarato: “pH leggermente alcalino”


ALKAGIN Soluzione Detergente Igiene Intima 200 ml.Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Sodium Lauroyl Sarcosinate, Peg-7 Glyceryl Cocoate, Polysorbate-20, Sorbitol, Ceteareth-60 Miristyl Glycol, Propylene Glycol, Disodium Cocoamphodiacetate, Cocamidopropylamine Oxide, Sodium Cocoyl Glutamate, Peg-40 Hydrogenated Castor Oil, Calendula officinalis, Tilia cordata, Malva sylvestris, Arginine, Triclosan, Trisodium EDTA, Parfum.


Bioearth Actiseed Intim Detergente 10,19€ per 200ml corrispondenti a 50,95 €/Litro.

Ph dichiarato: ???


bioearth Actiseed Intim Detergente

aqua/water, decyl glucoside, glycerin, glycereth-2 cocoate, citrus grandis (grapefruit) seed extract, maltodextrin, cocamidopropyl betaine, aloe barbadensis leaf extract, arctium lappa root extract, calendula officinalis flower extract, melaleuca alternifolia (tea tree) leaf oil, citric acid, linalool, limonene..

Rodolfo Baraldini

pubblicato 14 ottobre 2014

I commenti, le testimonianze e le opinioni sono sempre graditi. I programmi anti-spam possono far si che il commento sia visibile nel blog solo dopo approvazione. Per inserire nei commenti un link, rimuovere http:// e www. I commenti con argomentazioni ad personam, promozionali o non pertinenti verranno cancellati. Non è questa la sede per supportare le proprie tifoserie, fedi o ideologie.

12 Commenti

  1. Ciao Rodolfo, cosa ne pensi dei detergenti intimi oleosi?

    • la detersione oleosa,i restitutiva ha un senso sulla pelle in quanto restitutiva o più affine al film lipidico che protegge la pelle. Su mucose umide ha meno senso; anche se, opportunamente formulato, un prodotto oleoso può funzionare egregiamente.

  2. Ciao Rodolfo, cosa ne pensi dei detergenti intimi oleosi cui sono di solito aggiunti oli essenziali ?
    Il mio ginecologo mi ha consigliato in particolare tra un ciclo e l’altro di lavarmi con bicarbonato di sodio e limitare l’impiego di detergenti .
    Pochissime gocce di detergente liquido delicato possibilmente non profumato (anche semplice bagnoschiuma) secondo lui sono sufficienti per lavarsi non più di una volta al giorno. Poi ho un’amica mi ha consigliato questi detergenti oleosi…che non ho ancora provato.
    Stefania

    • Non capisco cosa intendesse il tuo ginecologo. Ma se la prescrizione è lavarsi senza tensioattivi, anche i detergenti oleosi contengono tensioattivi….

  3. segnalo che il bionova costa al litro 27,50euro e non 11euro
    aveeno lenitivo costa al litro 23,96 e non 11,98euro
    Sebamed costa al litro 40euro e non 34euro

    • grazie, grazie ! con calma e più attenzione correggo e riedito il pezzo.

  4. Ciao, per quanto riguarda i conservanti vedo che quello della Bionike non ne ha di riconosciuti però ha l’etilesilglicerina (e un po’ di glicoli che potrebbero aiutare ad abbassare la quota di acqua libera, vado giusta?) mentre nel Bioearth cosa funziona da conservante? Solo gli estratti vegetali? Se fosse così la quantità di estratti – che suppongo elevata – da inserire in formula non potrebbe dare sensitizzazione o altre conseguenze indesiderate?

    Sempre a proposito di conservanti (scusa se vado OT, non ho trovato un topic più opportuno) come mai la nivea classica blu non ne ha in inci?

    Ingredienti: Aqua, Paraffinum Liquidum, Cera Microcristallina, Glycerin, Lanolin Alcohol (Eucerit®), Paraffin, Panthenol, Decyl Oleate, Octyldodecanol, Aluminum Stearates, Citric Acid, Magnesium Sulfate, Magnesium Stearate, Parfum, Limonene, Geraniol, Hydroxycitronellal, Linalool, Citronellol, Benzyl Benzoate, Cinnamyl Alcohol.

    (Preso da http://www.nivea.it/Prodotti/NIVEA-Creme)

    • non tutti gli estratti vegetali sono sensitizzanti ed il rischio non può essere generalizzato su tutta la categoria.
      Nel Bionike immagino un sistema conservante basato sui glicoli ( pentilenico e hexilenico hanno MIC invidiabili ) sull’ethylhexilglicerin e lonicera + i vari alcoli volatili degli oli Nessuno ammesso come conservante dal regolamento.
      Mentre nel Bioearth direi che una voce determinate potrebbe essere l’estratto di pompelmo + alcoli volatili da oli e qualcos’altro che non so. Saranno sicuramente prodotti stabilizzati microbiologicamente , ma sfruttano l’azione antimicrobica di ingredienti non classificati e validati come conservanti dal regolamento.
      La Nivea invece è una W/O, “molto ben protetta” dalla “abbondante” fase continua dove il rischio contaminazione dell’acqua all’interno delle micelle è ridotto. Alcoli volatili ed elettroliti danno una mano ma sono necessarie tecnologie produttive notevoli per garantire l’assenza di contaminazione in produzione.
      Non penso sia un caso il fatto che lo stesso prodotto se esce dallo stabilimento messicano sia “protetto” dai thiazolinoni

  5. Se si usano le coppette al posto del pannolino durante le mestruazioni che detergente consiglia ?

    • spiacente, ma sulla materia sono assolutamente impreparato. Conosco e mi piace l’idea economica/ecologica delle coppette in silicone, ma non ho alcuna idea dell’impatto , interazione che possono avere a livello di igiene intima. Mi auguro che chi le vende fornisca informazioni e procedure adeguate per la loro pulizia/sterilizzazione .

  6. A me sembra che il pH alto serva per combattere la candida. Almeno così dicono .

    • La candida cresce in ambienti con pH da 2 a 8 ed anche in ambienti più alcalini ha dimostrato una straordinaria capacità di adattamento. Quindi non è il pH leggermente alcalino ad inibirla. Contano di più altri fattori specifici, come i metaboliti del lactobacillus o appositi biocidi-antifungini in formula. A pH alcalino si è osservata una minor adesività alle cellule epiteliali di funghi e batteri ed anche con saponi alcalini si è osservata la possibilità di rimuovere anche biofilm.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Choose a Rating