Cosmetici solari: quanto costa la formula?

Cosmetici solari: quanto costa la formula?

Si avvicina la stagione dei solari e presto, con la stagione estiva, diventeranno una delle tipologie di cosmetici più consumate. - Per formulatori pigri
- Costo formula
- Per consumatori consapevoli

Mentre raccoglievo i dati per mettere a confronto il solari del 2016 mi sono accorto che, nonostante ne abbia parlato più volte, i solari sono una tipologia di cosmetici che richiede qualche ulteriore approfondimento.
Tra l’altro la prossima messa al bando del biossido di titanio anatase (>5%) in forma nano comporterà l’obbligo di riformulare tanti cosmetici solari sul mercato.

I solari:

1°- sono cosmetici “funzionali”, cioè fortemente caratterizzati da una specifica funzione ed il marketing difficilmente riesce ad “arricchirli” di valori extrafunzionali o emozionali.
2*- sono cosmetici regolamentati, con precise restrizione nella gamma di ingredienti, filtri UV, che si possono utilizzare e nelle prestazioni. Dichiarare che un solare ha un preciso SPF comporta che le sue prestazioni siano facilmente verificabili e comparabili più che dichiarare che il prodotto “attenua l’apparenza delle rughe”.
3°- sono cosmetici che possono avere un impatto notevole sulla salute. Mentre nella UE sono classificati come cosmetici, in alcuni paesi sono farmaci, quasi farmaci, cosmetici che necessitano di specifica approvazione sanitaria ecc..
Queste premesse a conferma di alcune considerazioni:
Salvo le rare eccezioni di chi ha l’esclusivo utilizzo di alcuni filtri UV le formulazioni dei solari di diverse marche sono tendenzialmente molto simili tra loro
L’incidenza del costo degli ingredienti è normalmente più alta che nei cosmetici che contengono una alta concentrazione di “sogno”.
Le piccole marche o meglio le piccole produzioni hanno grandi difficoltà nel produrre cosmetici solari competitivi in termini di prezzo e qualità rispetto alle grandi produzioni.

Per formulatori pigri

Da qualche anno è disponibile un ingrediente cosmetico, l’Uvinul Easy, che si comporta sostanzialmente come un sistema filtrante UVA e UVB preassemblato.
Il leader della chimica che lo produce, la Basf, garantisce la stabilità, la trasparenza, il rapporto SPF/PUVA e soprattutto il rapporto SPF/concentrazione.
L’Uvinul easy è composto per circa il 50% da filtri solari che da soli avrebbero una resa superiore a 2 il resto sono emollienti ed emulsionanti. Il rapporto SPF/concentrazione dell’ingrediente preassemblato diventa poco superiore a 1. Basterebbe inserirne un 30% in un gel d’acqua per avere un solare trasparente, con SPF30, stabile e con protezione UVA a norme europee.
Il suo INCI è: Dibutyl Adipate, Diethylamino Hydroxybenzoyl Hexyl Benzoate, Ethylhexyl Methoxycinnamate, Laureth-7 Citrate, Polyglyceryl-2-Dipolyhydroxystearate, Ethylhexyl Triazone, Bis Ethylhexyloxyphenol Triazine, Triethanolamine, Lauryl Glucoside, Aqua
Non costa molto ed effettivamente semplifica molto formulazione e produzione di solari a SPF basso, medio o alto per il mercato europeo.
Si tratta di una miscela di filtri solari UVA e UVB
Uvinul MC 80 18.5 – 20.5 %
Uvinul A Plus Granular 18.5 – 20.5 %
Uvinul T 150 5.60 – 6.20 %
Tinosorb S 4.65 – 5.15 %
preassemblata con emulsionanti che permettono di maneggiare l’ingrediente come autoemulsionante, anche a freddo.

Costo formula

Volendo valutare quanto può essere il costo formula, cioè il costo delle materie prime che compongono un solare SPF30 preferisco adottare una emulsione acqua in olio, normalmente più costosa, ma con una maggiore resistenza all’acqua e sudore, anche se formalmente non è un prodotto water resistant, e con minori problemi di stabilizzazione antimicrobica. Le formulazioni sul mercato normalmente utilizzano, per filtrare gli UVA, l’Avobenzone, essendo quasi l’unico ingrediente approvato dall’FDA americana con la capacità di filtrare adeguatamente gli UVA. L’Avobenzone ( INCI= Butyl Methoxydibenzoylmethane ) ha grossi problemi di stabilità, argomento che vorrei approfondire in futuro. Ho preferito riprodurre una miscela simile a quella dei filtri dell’Uvinul Easy, anche se viene a costare di più del prodotto preassemblato, l’Uvinul Easy fornito da Basf, per poterla inserire in una emulsione W/O.
Nessun effetto booster, anche se l’alkyl benzoate fa normalmente guadagnare qualcosa in termini di SPF.

Stima del costo formula di un solare SPF 30 , emulsione w/o.
Costo indicativo degli ingredienti rilevato al trading per quantità industriali dalle statistiche doganali.
In funzione delle quantità del lotto di acquisto, del paese di provenienza, del grado di purezza, dei cambi valutari, il costo al kg o litro di un ingrediente può variare anche sensibilmente.
I prezzi delle materie prime si devono considerare ex-work cioè senza i costi di trasporto.
INCI w/w (%) Caratteristica prezzo al kg o litro
(€)
lotto industriale d’acquisto
kg o litri
incidenza costo nella formula(€)
AQUA 59,1 Acqua demineralizzata o osmotizzata microbiologicamente pura1 0,09 10000 0,053
DIBUTYL ADIPATE 8 CETIOL B, produzione Germania 9 200 0,72
ETHYLHEXYL METHOXYCINNAMATE, BHT 6,5 UVINUL MC 80, produzione Germania 10,5 300 0,6825
C12-15 ALKYL BENZOATE 5 CETIOL AB, produzione Germania 3,7 1000 0,185
DIETHYLAMINO HYDROXYBENZOYL HEXYL BENZOATE 6 Uvinul A Plus 40 1000 2,4
GLYCERIN 3 DOW OPTIM, USP, 99,7% min, origine Germania4 5,5 1000 0,165
POLYGLYCERYL-4 DIISOSTEARATE/ POLYHYDROXYSTEARATE/ SEBACATE 3 ISOLAN GPS, produzione Germania 14 500 0,42
ETHYLHEXYL TRIAZONE 3 UVINUL T150, produzione Germania 79 600 2,37
BIS-ETHYLHEXYLOXYPHENOL METHOXYPHENYL TRIAZINE) 1,6 TINOSORB S, produzione Germania 159 100 2,54
MAGNESIUM SULFATE HEPTAHYDRATE 1,5 MAGNESIUM SULFATE HEPTAHYDRATE, 98% USP 10 50 0,15
HYDROGENATED CASTOR OIL 1 CUTINA HR, produzione Germania 5 200 0,05
ZINC STEARATE 1 SYNPRO USP 5 200 0,05
PHENOXYETHANOL 0,8 2-PHENOXYETHANOL, 99% min, origine Germania 18,5 100 0,148
PROFUMO 0,3
25 100 0,075
TRIETHANOLAMINE 0,2 Triethanolamine USP CODEX, origine Spagna 4 6 400 0,012
COSTO FORMULA AL LITRO 10,02
COSTO FORMULA PER 200 ML 2,00
Note:

  1. I marchi riportati sono indicativi
  2. Materie prime come la glicerina o la trietanolamina stearato di zinco ecc. si possono trovare per grandi lotti a prezzi molto inferiori.

I costi degli ingredienti cosmetici normalmente crescono se se ne acquista quantità ridotte.
Il rapporto prezzo al pubblico/costo formula di un solare è normalmente molto più basso che nei prodotti skin care e le piccole produzioni, che per di più in genere non si stampano/soffiano il packaging all’interno hanno grandi difficoltà a commercializzare una linea per protezione solare di qualità a prezzi competitivi. Attendo con impazienza la mossa di Lidl che con i solari CIEN SPF30 a meno di 5 € qualche anno fa ha effettivamente dato un segnale forte al mercato.

Per consumatori consapevoli

Conoscere i costi delle materie prime di un cosmetico può essere fuorviante creando l’immagine di produttori ingordi che vendono lucrando cifre pazzesche. Eppure nessuno si domanda quanto costa il cotone dell’abitino da 100€ che ha appena comprato. Ma una responsabilità ce l’ha anche il marketing cosmetico che da tempo sfrutta per valorizzare i suoi prodotti soprattutto la comunicazione sugli ingredienti.
Così un bagno schiuma con olio di argan, concentrazioni per lo più omeopatiche che non fanno una cippa e che incidono per un centomillesimo sul costo di produzione, viene venduto a prezzi 30% superiori dello stesso bagnoschiuma “senza” olio di argan.
 
Rodolfo Baraldini
pubblicato 29 aprile 2016

articoli correlati:

Patti chiari, colpisce ancora … e fa centro.

Ma quanto costa la formula di un cosmetico?

Scegliere la MIGLIOR protezione solare.

 

I commenti, le testimonianze e le opinioni sono sempre graditi. I programmi anti-spam possono far si che il commento sia visibile nel blog solo dopo approvazione. Per inserire nei commenti un link, rimuovere http:// e www. I commenti con argomentazioni ad personam, promozionali o non pertinenti verranno cancellati. Non è questa la sede per supportare le proprie tifoserie, fedi o ideologie.

7 Commenti

  1. Salve, da un po’ ho un quesito… Uso il solare tutto l’anno perché uso farmaci cotosensibilizzanti per l’acne. La pelle é molto reattiva al sole e sento subito bruciore, se non ho il solare o se non funziona. Il mio dubbio é se i filtri solari si attivano solo con i raggi solari. Nel senso vado in ufficio e prendo il sole, ma poi sono in ufficio, non ci sono raggi solari. Il solare dura sempre i canonici tempi o dura di più, non essendoci il sole.

    • Se non irradiati filtri eventualmente poco stabili, non perdono il loro potere filtrante. Se restano sulla pelle e se non ci sono altre reazioni, questi solari mantengono più a lungo il poro potere filtrante.

      • Grazie mille. Gentilissimo…

  2. Cosa è la storia della messa al bando del Biossido di titanio????????

    • visto che l’argomento potrebbe interessare, soprattutto chi formula, risposta nel dettaglio qui:
      http://www.nononsensecosmethic.org/la-storia-del-biossido-di-titanio-nano-in-arrivo-restrizioni/

      • Grazie per le anticipazioni sulle prossime norme, sempre molto preparato…Visto che nel post sul TiO2 dici che sarà autorizzato il TiO2 aghiforme, perché dici che il cristallo nella foto non sarebbe ammissibile ?

      • premesso che di cristallografia ne so come della vita sessuale dei microbi, cioè pochissimo, la specifica per ridurre il rischio di attività fotocatalitica del TiO2 nano include che il rapporto tra superficie e volume sia inferiore a 460 m²/cm³ . Il perché dovrebbe dipendere dalla maggior superficie di interfaccia ma anche dall’effetto “punta” o se preferisci “parafulmine” che amplifica alcune reazioni “elettrochimiche”. Entrambe i microcristalli più comuni rutile ( una specie di parallelepipedo) e anatase ( una specie di clessidra formata da 2 piramidi unite per la punta ) possono formare “macrocristalli” da forme curiose, non proprio come il “riccio” che ho postato, ma come stelle marine o fiori con 6 o più “petali”. NB. queste restrizioni relative a forma e superficie dei nanomateriali , non sono riportate nelle caratteristiche del ZnO, molto meno foto-reattivo.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Choose a Rating