Contaminazioni microbiologiche dei cosmetici.

Contaminazioni microbiologiche dei cosmetici.

 

 
Valutando l’esito dei controlli sul mercato il rischio contaminazione microbiologica dei cosmetici è ancora tra i più alti.

Sospetto che questo sia dovuto al fatto che le aziende non sentono una adeguata pressione da parte degli organi di controllo su questa materia. Infatti le procedure per assicurare che i cosmetici non siano contaminati microbiologicamente sono ampiamente note e standardizzate e tutte le aziende dovrebbero averle adottate.

Eppure qualcosa sfugge .

Sconcerta molto che dopo i provvedimenti presi in Norvegia e Slovacchia per alcune polveri tintorie a marchio SANTE, anche la Finlandia abbia dovuto agire rilevando l’inquinamento microbiologico e disponendo il divieto a commercializzare.

Il rischio contaminazioni microbiologiche di queste polveri tintorie non sembra limitato ad un isolato “incidente” della SANTE, almeno a quanto risulta da altri provvedimenti presi nel 2014 in paesi UE contro prodotti analoghi.

 

Nazione Cosmetico Rischio Provvedimento
Finlandia
Prodotto: Hair dye
Marca: Sante
Nome: 100 % Pflanzen Haarfarbe
Descrizione:
1) 100 % herbal hair colour (powder) packed in a yellow and white cardboard box.
2) 100 % herbal hair colour (powder) packed in a brown and white cardboard box.
Paese di origine: Germania

 

Microbiologico
I prodotti rappresentano un rischio microbiologico a causa della eccessiva presenza di microrganismi aerobi mesofili (1) 90 000 ufc / g) 2 370 000 ufc / g), che possono compromettere la qualità dei prodotti e causare rischi per la salute dei consumatori. Inoltre, la presenza di Enterobacter cloacae che è stata rilevata nella tintura di capelli ‘Dado Brown’, può causare infezioni della pelle danneggiata.I prodotti non sono conformi con il regolamento del prodotto cosmetico.
Misure obbligatorie: Divieto di commercializzazione del prodotto e le eventuali misure di accompagnamento
Lithuania Prodotto : Natural hair dye
Marca: ArtKolor
Nome : XHA – Henna Colorless
Descrizione: Henna hair dye supplied in a 25 g plastic sealed package, with inscriptions in Russian and the picture of a blonde woman.
Paese di origine: Russia


Microbiologico
Il prodotto presenta un rischio microbiologico in quanto la carica microbica totale è troppo alta (valore di misura fino a 130 000 CFU / ml). Il prodotto non è conforme al regolamento per i prodotti cosmetici.
Misure obbligatorie: Divieto di commercializzazione del prodotto e le eventuali misure di accompagnamento
Lituania Prodotto: Natural hair dye
Marca: ArtKolor
Nome: XHA
Descrizione: Henna hair dye supplied in packs of 25 g, with a painted red hair woman on one side and inscriptions in Russian.
Paese di origine: Russia

Microbiologico
Il prodotto presenta un rischio microbiologico in quanto la carica microbica totale è troppo alta (valori fino a 300000 CFU / ml misurata). Il prodotto non è conforme con il regolamento del prodotto cosmetico.
Misure obbligatorie: Divieto di commercializzazione del prodotto e le eventuali misure di accompagnamento
Slovakia
Prodotto: Hair dye Marca: Henna
Nome: 100% Prírodní barva Henna
Descrizione: Natural powder hair dye (33g), colour- maroon, packaged in red-green cardboard box.
Paese di origine: Repubblica Ceca

Microbiologico
I prodotti rappresentano un rischio microbiologico a causa della eccessiva presenza di microrganismi aerobi mesofili. I prodotti non sono conformi con il regolamento del prodotto cosmetico.
Misure obbligatorie: ritiro del prodotto dal mercato
Slovacchia
Prodotto: Hair dye Marca: Henna
Nome: 100% Prírodní barva Henna
Descrizione: powder hair dye (33g), colour – titian, packaged in red-green cardboard box.
Paese di origine: Repubblica Ceca

Microbiologico
I prodotti rappresentano un rischio microbiologico a causa della eccessiva presenza di microrganismi aerobi mesofili. I prodotti non sono conformi con il regolamento del prodotto cosmetico.
Misure obbligatorie: ritiro del prodotto dal mercato
Slovacchia
Prodotto: Hair dye Marca: Henna
Nome: Prírodní barva na vlasy (natural powder hair dye)
Descrizione: Natural powder hair dye (33g) colour – mahogany, packaged in red-grey cardboard box.
Paese di origine: Repubblica Ceca
 
Microbiologico
I prodotti rappresentano un rischio microbiologico a causa della eccessiva presenza di microrganismi aerobi mesofili. I prodotti non sono conformi con il regolamento del prodotto cosmetico.
Misure obbligatorie: ritiro del prodotto dal mercato

 

Anche negli USA i provvedimenti della FDA per contaminazione microbiologica sono tra i più comuni tra i cosmetici .

 
In questo caso un “burro” , in realtà si tratta di una emulsione O/W , risulta inquinato da Pseudomonas.

La frequenza dei controlli dei cosmetici sul mercato varia da paese e paese e solo poche nazioni, sfortunatamente non L’Italia, informano adeguatamente i consumatori e aziende sull’andamento di questi controlli.

Una maggiore pubblicità, oltre che rassicurare i consumatori, spingerebbe le aziende verso un maggior rigore e qualità.

Rodolfo Baraldini

pubblicato 29 ottobre 2014

articoli correlati:

Ritiro dal mercato di Cosmetici Contaminati Microbicamente

Perchè ci sono i conservanti nell’amido per bebè ?

riferimenti:

L.Bonadonna ISS: Controlli Microbiologici dei Cosmetici

 

 

I commenti, le testimonianze e le opinioni sono sempre graditi. I programmi anti-spam possono far si che il commento sia visibile nel blog solo dopo approvazione. Per inserire nei commenti un link, rimuovere http:// e www. I commenti con argomentazioni ad personam, promozionali o non pertinenti verranno cancellati. Non è questa la sede per supportare le proprie tifoserie, fedi o ideologie.

4 Commenti

  1. Ciao Rodolfo, mi affligge un dubbio sull’inattivazione del sistema conservante.
    Del suo uso per determinare la carica microbica totale me ne capacito in quanto l’inattivazione del sistema conservante serve per delatentizzare l’eventuale contaminazione presente ed avere una maggiore garanzia di sicurezza nel calcolo delle CFU.

    Non mi spiego però l’uso del neutralizzante nel challenge test. Il challenge nasce per determinare l’efficacia del sistema conservante ed io mi chiedo “perché neutralizzarlo?”.
    Tutti mi parlano di come si inattiva, come si valida l’inattivazione (pdf vari dell’ISS, Manuale del Cosmetologo ecc.), ma nessuno che mi spieghi bene il PERCHé dell’uso del neutralizzante nel challenge test.

    Grazie mille.

    • sarà che la microbiologia non è proprio la mia materia , ma forse non ho capito la domanda…. Il dottor Marx tastanto il polso di una persona esamine dopo qualche minuto disse:” O il paziente è morto o l’orologio si è fermato” Non è che neutralizzare il sistema conservante serve semplicemente a vedere che l’orologio non sia rotto ? :)

  2. Gentilissimo Rodolfo,
    vorrei ringraziarti per prima cosa del tuo interessantissimo blog. Vorrei porti questa domanda: io uso proprio la Santè come marca di hennè. Da profano, sembra che l’hennè renda il capello più luminoso, morbido e crea riflessi che mi piacciono. Però leggendo questo articolo mi sono preoccupato. Dici che è pericoloso l’hennè….:(

    • Domanda da interpretare

      1- è pericoloso tutto l’hennè ? la lawsonia non è nella lista dei coloranti capelli ammessi in europa e per molti anni il comitato scientifico lo ha considerato sicuro per la presenza di naftoquinone. recentemente proprio un campione , solo lui, fornito da Logona-Sante è stato giudicato sicuro per colorare i capelli in soluzione per l’assenza di naftoquinone.

      2- è pericoloso l’hennè della Sante ? I lotti ritirati dal mercato in Slovacchia, Finlandia , Norvegia non erano conformi per inquinamento microbiologico. Non si può sapere se altri lotti della stessa marca hanno lo stesso problema.

      Tutto può essere pericoloso, dovendosi affidare ad una marca questi “sequestri” per inquinamento microbiologico mettono Sante in una pessima luce e per me era proprio la marca più affidabile . Oggi io cercherei ed esigerei rassicurazioni sulla purezza microbiologica dell’hennè di qualunque marca; se non sono dilettanti allo sbaraglio devono dare risposte chiare e se non sanno cosa rispondere o rispondono con insensatezze come, sono polveri non devono essere stabilizzate microbiologicamente, li considererei inaffidabili.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Choose a Rating