Confronto: Shampoo Low Poo.

Parlando di shampoo low poo notavo come il concetto può essere declinato sovrapponendosi al segmento degli shampoo condizionanti o restitutivi, oltre che creme, balsami e oli lavanti per capelli
- Shampolio – benchmark
- Elvive olio straordinario
- Deva Curl Low Poo
- Yves Roche shampoo-crema
- Restivoil

Le varie marche che hanno aggiornato la comunicazione per soddisfare la vaga domanda di detersione low poo hanno adottato diverse strategie formulative.
Come parametro per un confronto, oggi fa figo chiamarlo “benchmark”, adotterei una banale autoproduzione.

Shampolio: benchmark

Mescolando 10 ml di olio in 50 ml di shampoo si forma un latte cremoso

Non voglio banalizzare il lavoro del formulatore cosmetico, ma dovendo ragionare su un lavaggio dei capelli che faccia meno schiuma e che lasci un residuo condizionante sui capelli viene spontaneo pensare ad uno normale shampoo miscelato con un normale olio vegetale.
In questo esperimento adotto come olio quello di soia. È un olio parzialmente siccativo in quanto contiene discrete concentrazioni di acido linolenico, l’acido polinsaturo dell’olio di lino che residuando sui capelli, alla lunga, può polimerizzare. Come shampoo ho scelto un qualunque doccia-shampoo distribuito nella grande distribuzione che costi meno di 2 € litro.
Visto che l’emulsione che si forma mescolando a mano non è stabile e include aria (bolle) ne preparo piccole quantità. 10 ml di olio miscelati in 50 ml di doccia shampoo. Il sistema ha un costo in materie prime comunque inferiore ai 2 € litro, fa molto meno schiuma e lascia un residuo emolliente sui capelli.
La lista ingredienti del mio shampolio autoprodotto diventerebbe: AQUA, GLYCINE SOYA OIL, SODIUM LAURETH SULFATE, COCOAMIDOPROPYL BETAINE, SODIUM CHRLORIDE, XXXX , PARFUM, POLYQUATERNIUM-7, PEG-7, CITRIC ACID, DIAZOLIDINYL UREA, SODIUM BENZOATE, PROPYLENE GLYCOL, DMDM HYDANTOIN, POTASSIUM SORBATE . Con XXX ho indicato l’ingrediente emozionale a concentrazioni funzionalmente irrilevanti che permette di vendere il prodotto come “doccia shampoo al XXX”.

Informazioni rilevate in rete nei siti delle marche o nei siti di vendita on-line. Prezzi, a volte scontati, individuati in rete con http://www.trovaprezzi.it/ o siti analoghi. Commenti personali nei riquadri rosa.

L’Oreal – Elvive – Olio straordinario – Low shampoo per capelli secchi – 400 ml

Prezzo 5,36 corrispondenti 13,4 €/litro

Fonti: loreal-paris.it: low shampoo
Ingredienti: Aqua/Water, Cetearyl Alcohol, Behentrimonium Chloride, Coco-Betaine, Potato Starch Modified, Guar Hydrocypropyltrimonium Chloride, Chamomilla Recutita Extract/Matricaria Flower Extract, Cocos Nucifera Oil/ Coconut Oil, Tocopherol, Sodium Chloride, Sodium Benzoate, Phenoxyethanol, Trideceth-6, Polyquaternium-7, Helianthus Annuus Seed Oil/Sunflower Seed Oil, Nelumbium Speciosum Flower Extract, Fumaric Acid, Benzyl Alcohol, Linum Usitatissimum Flower Extract/Linseed Flower Extract, Amodimethicone, Isopropyl Alcohol, Caprylic/Capric Triglyceride, Gardenia Taitensis Flower Extract, Rosa Canina Flower Extract, Bisabolol, Cetyl Hydroxyethylcellulose, BHT, Citric Acid, Cetrimonium Chloride, Glycerin, Glycine Soja Oil/Soybean Oil, Parfum/Fragrance
La soluzione adottata da uno dei laboratori di eccellenza della cosmesi è quella del balsamo lavante. Si presenta cremoso, con una viscosità in centipoise oltre 3 volte quella dello shampolio autoprodotto. In provetta fa molta meno schiuma dello shampolio e lascia un residuo emolliente più “asciutto”, non untuoso e meno corposo. La procedura di applicazione consigliata, 3 minuti di posa aggiungendo poca acqua sfrutta la adesività cationica sulla superfice del capello e riduce l’energia per cui potrebbe formarsi po’ di schiuma. L’amido modificato può contribuire alla deposizione cationica ed anche la cocobetaina assume carica positiva in ambiente acido. A parte il Cetearyl Alcohol, che può lasciare un residuo solido ceroso sul capello, gli emollienti presenti sono a concentrazioni poco rilevanti per l’effetto condizionante. Amido e cetearyl alcohol oltre ai tipici polimeri cationici di tutti i balsami garantiscono un tocco “asciutto” del capello condizionato. Come in altri prodotti della linea Olio Straordinario sono presenti in etichetta sia oli che estratti vegetali. Nell’etichetta italiana che ho di fronte c’è una probabile svista nell’inci del Gardenia Taitensis Flower dove il termine “extract” si è smarrito.
Un prodotto sostanzialmente analogo, con minime differenze formulative, viene venduto anche con il marchio Garnier come Low Shampoo Ultra dolce.

Deva Curl Low Poo – 355 ml

Prezzo 21,99 corrispondenti a 61,9 €/litro

Fonti:Deva Curl Low Poo

Ingredienti:
Water, Cocamidopropyl Betaine, Glycerin, Coco-Betaine, PEG-75 Lanolin, PEG-40 Hydrogenated Castor Oil, Achillea Millefolium Extract, Chamomilla Recutita (Matricaria) Extract, Cymbopogon Schoenanthus Extract, Humulus Lupulus (Hops) Extract, Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Extract, Melissa Officinalis Leaf Extract, Hydroxyethylcellulose, Fragrance (Parfum), PEG-7 Glyceryl Cocoate, Polyquaternium-10, Propylene Glycol, Polyquaternium-7, Aminomethyl Propanol, Diazolidinyl Urea, Iodopropynyl Butylcarbamate.

Nel catalogo Sephora un prodotto a marchio DEVA Curl che inserisce la ® di marchio registrato dopo Low Poo, quando in realtà nei database di registrazione di marchi e brevetti la cosa non risulta.
La marca è nata associata ad una piccola catena di saloni specializzati nei capelli ricci negli USA. Il prodotto è formulato come un normale shampoo condizionante, con tensioattivi meno forti e meno schiumogeni. In realtà di schiuma, con il test standard con la provetta, ne fa almeno quanto lo shampolio autoprodotto.
L’equilibrio tra effetto shampoo ed effetto balsamo è decisamente spostato sullo shampoo. Non contiene emollienti e le minime concentrazioni di polyquaternium cationici associate al fatto che non viene specificata la quantità di acqua con cui produrre una presunta coacervazione ( deposito dei cationici sulla superfice del capello che non viene rimosso dai tensioattivi dello shampoo ) fanno sospettare che l’effetto condizionante sia poco percettibile. In conclusione, a me sembra un normalissimo shampoo con tensioattivi meno forti.

Yves Rocher: Shampoo-Crema senza schiuma – 200 ml

Prezzo 3,95 corrispondenti a 19,80€/litro

Fonti:Yves Rocher: Shampoo-Crema senza schiuma

Ingredienti: Aqua / Water / Eau, Stearyl Alcohol, Cetyl Alcohol, Lauryl Glucoside, Behentrimonium Chloride, Crataegus Monogyna Flower Extract, Isopropyl Alcohol, Glycerin, Sodium Benzoate, Citric Acid, Panthenol, Parfum/Fragrance, Guar Hydroxypropyltrimonium Chloride, Ethylhexyl Salicylate, Tocopherol, Glycine Soja (soy bean) Oil, Potassium Sorbate

Crema lavante con emollienti solidi (Stearyl Alcohol, Cetyl Alcohol) e abbastanza condizionanti cationici cerosi (Behentrimonium Chloride) che possono contribuire, depositandosi sul capello, ad un residuo effetto balsamo. Non si sostituisce completamente ad un buon balsamo, ma realizza un buon compromesso. Il residuo emolliente è asciutto e molto meno corposo dello shampolio autoprodotto. La metodica di applicazione non specifica né tempi di posa, né quantità di acqua ( la coacervazione, cioè il deposito degli emollienti cationici, è minima se si utilizza molta acqua.

Restivoil- 250 ml

Prezzo 10,9 corrispondenti a 43,6 €/litro

Fonti:Saninforma: Restivoil Olio shampoo fisiologico
https://www.restivoil.it/

Ingredienti: Aqua, PEG-7 Glyceryl Cocoate, PEG-6 Caprylic/Capric Glycerides, Arctium Lappa, Sodium Olivamphoacetate, Cocamidopropyl Hydroxysultaine, Coceth-3, Squalane, Glycerin, Silicone Quaternium-15, C 11-15 Pareth-5, C 11-15 Pareth-9, Sodium PCA, Quaternium-26, Urtica Dioica, Propylene Glycol, Parfum, Imidazolidinyl Urea, PEG-150 Pentaerythrityl Tetrastearate, Lactic Acid, Disodium EDTA, Glyceryl Distearate, Glyceryl Dimyristate, Glyceryl Dipalmitate, Glyceryl Myristate, Glyceryl Palmitate, Glyceryl Stearate, Glyceryl Oleate, BHT, BHA, Diethylene Glycol, Hexylene Glycol, Beta-Carotene, Citric Acid, Ascorbyl Palmitate.

È un grande successo commerciale nel canale farmacia. La comunicazione non sfrutta la nuova moda degli shampoo low poo o con poca schiuma. Da anni nel nome evoca il concetto di detersione restitutiva. In realtà è formulato usando come tensioattivi degli oli etossilati (PEG-7 Glyceryl Cocoate, PEG-6 Caprylic/Capric Glycerides) che al tatto sembrano olio, ma sono solubili in acqua e anche abbastanza schiumogeni. Con il risciacquo se ne vanno completamente e non “restituiscono” nulla al capello. Nel sito “Restivoil” sono definiti “oli non oli”. In sintesi, a parte qualche componente cationica per assicurare un minimo effetto condizionante, non sembra formulato per restituire emollienti al capello e si tratterebbe “solo” di uno shampoo con tensioattivi meno forti e meno schiumogeni.

Rodolfo Baraldini

articoli correlati:
Low poo ed il trend degli shampoo con poca schiuma
2 in 1: shampoo + balsamo. Funzionano ? Come ?
eRumors: Cowash e Vernel nei capelli
Cosa ha di STRAORDINARIO ?

I commenti, le testimonianze e le opinioni sono sempre graditi. I programmi anti-spam possono far si che il commento sia visibile nel blog solo dopo approvazione. Per inserire nei commenti un link, rimuovere http:// e www. I commenti con argomentazioni ad personam, promozionali o non pertinenti verranno cancellati. Non è questa la sede per supportare le proprie tifoserie, fedi o ideologie.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Choose a Rating